CVSduepuntozero | Opera Beato Luigi Novarese

CVSduepuntozero

 

Un evento aperto agli iscritti, dedicato principalmente ai Settori giovanili (Re, dal 15 al 20 luglio 2018) che ci ha riportati ad approfondire la conoscenza del beato Luigi Novarese, per vivere l’azione apostolica in modo sempre nuovo, a partire dall’oggi.
Giornate splendide, di riflessione, preghiera e festa, trascorse all’insegna dello stare bene nella condivisione e accompagnati dallo sguardo materno della Vergine Santa: 170 le persone coinvolte tra bambini, adolescenti, giovani e ragazzi del Gruppo attivo, pieni di voglia di fare e di entusiasmo irrefrenabile.

Il momento centrale della tavola rotonda è stato un carico galvanizzante… di esperienza. E di tanta voglia di continuare a ribadire con forza che “l’ammalato può essere soggetto di apostolato e di testimonianza” anche nella società odierna in cui, più di ieri, deve incarnare il ruolo dell’evangelizzatore a tutto tondo. Da segnalare, nelle scorse giornate, la grande festa tenuta nel parco di Santa Maria Maggiore, all’interno della Casa di Re: la gioia si è trasformata in condivisione tra di noi e con gli abitanti del piccolo comune della Val Vigezzo.

Infine, proprio stamattina, memoria liturgica del beato Novarese – quando tutti i partecipanti si apprestano a ritornare a casa –, è stata celebrata la santa messa. Al nostro Padre e Fondatore abbiamo affidato il cammino di ciascuno verso la santità per raggiungere le più alte vette dell’amore di Dio, raccomandando al Signore ogni membro dell’Opera e l’apostolato del sofferente.

Di sicuro spessore, l’esperienza umana e spirituale dell’evento: un tempo per recuperare motivazioni e coraggio per l’azione nei nostri contesti di Chiesa locale attraverso il lavoro evangelizzante di sani e ammalati.

Di Giovanna Bettiol

Pubblicato il 20 luglio 2018

 

1 Commento

  1. di Nicodemo Gasparotto 07/20/2018  9:05 Rispondi

    Con vera gioia ho letto l'articolo che ci informa sulle giornate CVS 2.0 e visionato le foto pubblicate. Bisogna incentivare gli incontri dei settori giovanili e dei loro animatori, anche nelle nostre diocesi e mettere in cantiere iniziative tali che possano alimentare nei nostri associati giovani la voglia di vivere e di vivere nell'esperienza CVS.

    Grazie Giovanna e grazie a tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo evento che, mi auguro, si ripeterà negli anni che verranno.
    Un affettuoso saluto a tutti, proprio oggi nella ricorrenza della memoria liturgica del Beato Luigi Novarese.
    Nicodemo (Vicenza)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

 
5xmille