“Oltre il limite” … e poi?

Giubileo degli ammalati
e delle persone disabili

Roma, 10-12 giugno 2016

 

A te che non eri con noi

A te che hai un cuore ma ti vedi circondato
da un mondo senza cuore che non ti piace.

A te che non eri con noi in piazza San Pietro,
come uno tra i diecimila, e forse per la prima volta
fai davvero caso a questo mondo diverso della disabilità.

Dimentica per il tempo di leggere queste pagine
l’idea che ti sei fatto sul volontariato, sulle istituzioni,
sulle associazioni, sia che si dicano “cristiane” o meno.

Riponi per un attimo nel cassetto delusioni e disillusioni,
insieme alle tante incoerenze che hai visto.

Semplicemente leggi, senza pregiudizi,
come una fiaba e lasciati avvolgere.

Sono poche pagine: non ti porteranno via tanto tempo.

Sono certo non ti deluderanno.

un testo di Massimo Bucciol

pagine 64, € 5

Presto disponibile in tutte le librerie cattoliche oppure
per ordini compila questo form 

A te che non eri con noi

DSC_0697

Introduzione

num (45)

Capitolo 1

La preparazione e l’attesa

imm (4)

Capitolo 2

In viaggio, con gioia

GiubileoRagazzi2016

Capitolo 3

Pellegrini a Roma

DSC_0543

Capitolo 4

La grande festa della vigilia

num (71)

Capitolo 5

Protagonisti insieme a Francesco

num (104)

Capitolo 6

“Oltre il limite” … e poi?

num (66) - oltre il limite e poi

L’Anno Santo Straordinario che si è appena concluso è stato una pietra miliare nella vita di ogni Cristiano impegnato nel sociale.
Uno dei temi in cui si è articolato è stato quello della sofferenza, della disabilità e degli ammalati.
Per quanti a vario titolo vi hanno partecipato, singole celebrità, associazioni di volontariato, semplici pellegrini ammalati e disabili, il Centro Volontari della Sofferenza, attraverso la penna di Massimo Bucciol ha creato e dedicato un piccolo libro.

OLTRE IL LIMITE … E POI? rappresenta insieme un diario, una riflessione ed un approfondimento sui tre giorni indimenticabili del Giubileo Straordinario degli Ammalati e delle persone disabili in Roma, lo scorso giugno.
L’ambizioso obiettivo non è solo quello di ricordare questo evento ma se possibile continuarne e diffonderne nel tempo il messaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

 
5xmille