Franco D’Apollonio

 

Don Franco D’Apollonio, Silenzioso Operaio della Croce, nasce a Lucera (FG) il 5 giugno 1954.
Viene ordinato sacerdote l’8 luglio del 1978. Durante i suoi studi presso il Seminario arcivescovile di Benevento, conosce il Centro Volontari della Sofferenza e nel 1982 diviene membro effettivo dei Silenziosi Operai della Croce.
Dopo alcune esperienze come parroco, diviene Rettore del Seminario della diocesi di Lucera-Troia e, successivamente, svolge il suo ministero sacerdotale dedicandosi all’accompagnamento ed al discernimento spirituale dei seminaristi del Pontificio Seminario Regionale Pugliese a Molfetta.
Don Franco ha sempre avuto una forte capacità di dialogo; sapeva soprattutto ascoltare. Per questo non erano pochi quelli che lo consultavano, trovando in lui una sicura guida spirituale. E’ stato un uomo e un prete con il quale si stava bene: vivace, serio, severo quanto basta e, soprattutto, privo di giudizio. Pare che don Franco abbia fatto propria la massima riportata nell’Imitazione di Cristo che recita: “Chi cerca Cristo senza Croce, troverà la Croce senza Cristo”. Egli ha trovato Cristo e la Croce accettandola per amore divino.
Quando sofferenza e malattia hanno bussato alla sua vita, nulla è cambiato; soltanto quel dolore che ha provato a farla da padrone nell’intimo di don Franco è divenuto invece una lente d’ingrandimento che ha mostrato come più eloquente il suo farsi dono fino in fondo. Era la sua Messa, il suo Calvario itinerante issato dentro per essere più vicino alle fatiche dell’uomo nel comprendere la sofferenza e alla follia di Dio nell’amarci fino a morire.
La maturità di don Franco ha avuto il suo ultimo e più impegnativo banco di prova nella malattia che, a dispetto delle tante nostre umane speranze, l’ha condotto alla morte.
Don Franco ha vissuto questa prova con serena obbedienza alle divine supreme disposizioni, aprendosi ogni giorno di più all’incontro con Dio.

 
5xmille