Itinerario spirituale

Nel nome di Maria

Uno dei capisaldi della spiritualità del Beato Novarese è la devozione alla Madonna a cui consacra tutta la sua opera.

“E poiché il richiamo alla valorizzazione è partito dalla Madonna nelle sue apparizioni a Lourdes e a Fatima – sostiene mons. Novarese – questo apostolato non ha fatto che applicare tutte le parole della Madonna e tradurle in realtà  nel campo dei sofferenti. La parte di nuovo che esiste in questo apostolato consiste nella presentazione e nel modo di raggiungere il fine. L’ammalato viene posto in piano di lavoro, cooperazione alla Redenzione, consapevole della sua responsabilità  di “continuatore della Passione di Nostro Signore Gesù Cristo”.

“Ecco tutto il nostro programma: convincere i sofferenti della necessità  e preziosità  del dolore santificato dalla grazia; donare il frutto della propria preghiera per l’attuazione delle Richieste dalla Vergine Santa formulate a Lourdes e a Fatima, che non sono altro che il programma salvifico di Gesù”.

 

 

Per approfondire:

Per un apostolato dei sofferenti e disabili

I sette gradi del silenzio interiore

 

 
5xmille