Una riflessione sul Coronavirus

 

Ormai sono diversi giorni che non si sente parlare d’altro. Televisioni, radio, social network, una marea di informazioni spesso contrastanti tra loro che invadono le nostre case, i nostri cellulari, i nostri tablet e i nostri computer. C’è chi comunica notizie cercando di arginare per quanto possibile la prevedibile inquietudine collettiva; c’è chi comunica con meno riguardo verso il prossimo, seminando panico e apprensione. In tutto ciò sembra che non esista una verità condivisa ma più verità che creano soltanto confusione laddove entrano i soliti opinionisti a fare la lezioncina su come si deve reagire ad un evento così complesso e sicuramente assai condizionante a livello sociale e relazionale.
Giorni fa qualcuno parlando in televisione si esprimeva in modo alquanto incisivo e, diciamo pure, senza mezzi termini affermando che – allo stato attuale – un altro virus da combattere è quello dell’imbecillità la cui pandemia sembra purtroppo ormai accertata.
E’ giusto ascoltare con attenzione ciò che gli esperti ci dicono circa le norme igieniche da seguire; è giusto non sottovalutare assolutamente questo fenomeno che avrà senza dubbio una sua durata e con il quale dovremo imparare a convivere; è giusto tenersi informati, scegliendo però fonti attendibili e non gli editti di parolai che incutono soltanto stati d’ansia inutile.
Reagire con intelligenza dinanzi ad un evento come questo, significa divenire seriamente responsabili dei propri comportamenti, rivedere il proprio stile di vita, evitare di lasciarsi andare alle psicosi collettive che non servono assolutamente a nulla.

 

Regole contro il Corona Virus

Di Felice Di Giandomenico

Pubblicato il 25 febbraio 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille