Per tanti bambini la tua firma è l’unica salvezza!

L’associazione “Silenziosi Operai della Croce”, fondata dal Beato Mons. Luigi Novarese, è fra le realtà  che possono beneficiare della quota del 5 per mille sulla dichiarazione dei redditi. Sostieni le nostre attività indicando il nostro Codice Fiscale, [SCARICA IL VOLANTINO].

Domande frequenti

Per effetto del Decreto Legge Coronavirus, la scadenza per la presentazione del Modello 730 precompilato e/o ordinario slitta al 30 settembre.

Il Modello Redditi (ex Unico) Persone Fisiche va presentato entro il 30 novembre 2020 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati.

Ultima novità – datata 6 aprile 2020 – è l’ulteriore proroga per l’invio telematico della Certificazione Unica (sia per redditi di lavoro dipendente che di lavoro autonomo) all’Agenzia delle Entrate che slitta al 30 aprile 2020, e lo stesso termine è stato dato ai datori di lavoro per inviare la Certificazione Unica al dipendente e/o lavoratore autonomo.

Da segnalare che passa dal 15 aprile al 5 maggio la messa a disposizione sia del Modello 730 precompilato che del Modello Redditi (ex Unico) precompilato.

Si tratta di una misura fiscale, introdotta in via sperimentale con la legge finanziaria dell’anno 2006 e poi successivamente prorogata di anno in anno, che permette ad ogni contribuente di devolvere una quota del proprio IRPEF (pari appunto al 5 x mille del totale) per sostenere le realtà del terzo settore, il cosiddetto no-profit, che svolgono attività di volontariato, assistenza, promozione sociale, ecc. e che non perseguono fini di lucro. E’ quindi di una forma di sostentamento diretto agli enti che ci più ci stanno a cuore e anche di partecipazione sociale al bene comune.

No. La scelta di devolvere il 5 x mille è assolutamente volontaria e non obbligatoria, e che per il contribuente non genera un maggior esborso, in quanto l’importo del 5 x mille viene scorporato dall’IRPEF a debito già dovuta.

Ha la possibilità di destinare il 5 x mille delle proprie tasse ad una specifica associazione chiunque fa la dichiarazione dei redditi, presentando i modelli: REDDITI (Ex UNICO), CERTIFICAZIONE UNICA, MODELLO 730.

Le due cose sono totalmente diverse. L’otto x mille si riferisce a una normativa che prevede la destinazione dell’IRPEF complessiva a favore delle confessioni religiose o dello Stato. Il 5 x mille è, invece, un decreto collegato alla legge finanziaria che stabilisce una quota pari al cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche da destinare, da colui che presenta la propria dichiarazione dei redditi, al sostegno di particolari enti e associazioni no profit, di finanziamento della ricerca scientifica, universitaria e sanitaria.

Dimenticandoti di inserire il codice fiscale a cui vuoi destinare il 5 x mille, le somme saranno ripartite in maniera proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria.

Se non si firma il contributo andrà direttamente allo Stato.

Purtroppo no, perché le donazioni raccolte attraverso il 5 x mille vengono erogate in forma anonima e in un’unica soluzione dallo Stato che, per motivi di privacy, non comunica i dati delle persone che esprimono la loro preferenza. Non possiamo disporre in alcun modo dei nominativi e dei dati di chi ci ha firmato il 5 x mille.

Dal nostro sito ti invitiamo a condividere il nostro codice fiscale tramite i canali social così potrai aiutarci a diffondere il messaggio contribuendo a sostenere la nostra causa. Inoltre potrai inviarlo ai tuoi amici anche tramite whatsapp. Se vuoi ricevere del materiale da poter utilizzare per divulgare il codice fiscale e i progetti tra i tuoi amici, nel tuo luogo di lavoro, presso il tuo commercialista o altri enti che conosci, contattaci all’indirizzo segreteria@luiginovarese.org e saremo felici di poter mettere a tua disposizione quanto possa esserti di aiuto.

Con un reddito di 15.000 euro DONERAI circa 18 euro, l’equivalente di un barattolo di latte per alimentare i bambini di Mouda.
Con un reddito di 25.000 euro DONERAI circa 30 euro, l’equivalente di 25kg di zucchero, o due stampelle per i bambini disabili a Mouda.
Con un reddito di 50.000 euro DONERAI circa 76 euro, appena sufficienti ad assicurare scarpe ortopediche necessarie per la crescita del bambino.

Aiutaci ADESSO

10,00 €

20,00 €

50,00 €

Scegli tu l’importo

Per noi è importante conoscerti e ringraziarti