Nella chiesa in cui pregava Monsignore

 

Giovedì 2 luglio, a Casale Monferrato, città natale di Monsignore, si è svolta una giornata di festa che ha visto protagonisti oltre 1500 giovani arrivati dagli oratori della diocesi.
Durante la manifestazione, tra i testimoni dell’“L’Amore più grande” si è parlato del Beato Luigi Novarese.
A raccontare la vita e le opere del fondatore del Centro Volontari della Sofferenza e dei Silenziosi Operai della Croce, è stata Lucia Zoppellaro, responsabile del CVS Casale, che così si è rivolta ai giovani: “Aveva la vostra età, il piccolo Luigi, quando veniva alla chiesa del Valentino a pregare don Bosco e l’Ausiliatrice. Era molto malato e i medici non gli davano speranza. Ma non si è dato per vinto e grazie all’intercessione di Maria, si è salvato, è diventato sacerdote e ha dedicato la propria vita agli ammalati creando case di cura, centri per disabili e associazioni che contano migliaia di iscritti in tutto il mondo”.
La chiesa del Sacro Cuore del Valentino di Casale, inaugurata nel 1922 dal salesiano Filippo Rinaldi, terzo successore di don Bosco, è la parrocchia in cui il piccolo Luigi Novarese si recava con la mamma Teresa Sassone a pregare davanti alla statua di Maria Ausiliatrice. E proprio in questa chiesa Novarese si affidò, scrivendo la lettera in cui chiedeva a Rinaldi di pregare, insieme ai ragazzi dell’oratorio, per la guarigione dalla tubercolosi ossea che lo aveva colpito all’età di nove anni.
“Luigino Novarese – si legge nel bollettino commemorativo pubblicato nel 1996 per i cinquant’anni della parrocchia Sacro Cuore – inizierà in questa chiesa il suo cammino sacerdotale. Dopo aver pregato e chiesto la grazia per la guarigione davanti alla statua di Maria Ausiliatrice, vestirà il suo abito talare proprio in questo santuario e spiccherà il volo per i grandi orizzonti della Divina Provvidenza. Il suo nome vive in eterno nel cuore di chi soffrendo sa donare l’amore”.

Pubblicato il 14 luglio 2015

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille