Gli Esercizi spirituali di papa Francesco

 

Iniziano gli Esercizi spirituali di papa Francesco. Ad annunciarlo, lo stesso Pontefice con un messaggio dal suo account Twitter: «Chiedo per favore un ricordo nella preghiera per me e i miei collaboratori. Fino a venerdì faremo gli Esercizi spirituali».
Bergoglio è partito ieri in pullman, insieme ai suoi collaboratori della Curia romana per Ariccia,
paese dei Colli Albani alle porte di Roma, per la settimana degli Esercizi spirituali quaresimali.
«La Quaresima è un cammino di conversione e una lotta contro il male», aveva detto Francesco al termine dell’Angelus domenica scorsa in piazza San Pietro, «bisogna prendere confidenza con la Bibbia: leggerla spesso, meditarla, assimilarla. Contiene la Parola di Dio, che è sempre attuale ed efficace». Il Papa ha ricordato che «qualcuno ha detto: cosa succederebbe se trattassimo la Bibbia come trattiamo il nostro telefono cellulare? Se la portassimo sempre con noi, se tornassimo indietro quando la dimentichiamo, se la aprissimo diverse volte al giorno, se leggessimo i messaggi di Dio contenuti nella Bibbia come leggiamo i messaggi del telefonino».
Ecco il programma che seguiranno il Santo Padre e i suoi collaboratori durante la settimana: alle 7,30 la concelebrazione della santa messa, quindi dopo la colazione la prima meditazione alle 9,30. Dopo il pranzo e un breve riposo, la seconda meditazione alle 16, seguita dai Vespri e dall’adorazione eucaristica, e poi dalla cena alle 19.30.
Venerdì 10 marzo, ultimo giorno del ritiro, dopo la concelebrazione della santa messa e la colazione, una sola meditazione alle 9,30 e il rientro in Vaticano.
Le meditazioni sono proposte dal francescano padre Giulio Michelini, e hanno come filo conduttore «Passione, Morte e Resurrezione di Gesù secondo Matteo».
Nella settimana degli Esercizi spirituali sono sospese tutte le udienze, compresa quella generale di mercoledì 8 marzo.

Pubblicato il 6 marzo 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille