Da ex alcolista all’incontro con il beato Novarese

 

Si parlerà anche di monsignor Luigi Novarese oggi, 20 aprile, alle 18.30, presso la libreria Binaria Book di via Sestriere 34, a Torino, durante la presentazione del libro “Voglio vivere senza di te” (Iacobelli editore, 2017) dell’attore Toni Bertorelli (ha lavorato con Nanni Moretti, Mel Gibson, Paolo Sorrentino e molti altri). A moderare l’incontro, il biografo del beato Novarese, Mauro Anselmo.
Come si può diventare alcolisti, ma soprattutto come ci si può salvare. Un grande attore racconta come è uscito dal tunnel dell’alcolismo, grazie anche alla fede.
“Perché ho scritto questo libro?” Si legge nell’articolo uscito sul numero di marzo dell’Ancora, “per amore, timor di Dio, cui devo tutto, la mia morte e la mia rinascita, il miracolo della mia risurrezione”. Una risurrezione che inizia nella chiesa intitolata a Maria Immacolata, a Roma, in via di Monte del Gallo, presso la Direzione generale dei Silenziosi Operai della Croce. Le visite di Toni, (ormai è di casa), si fanno sempre più frequenti ed è così che l’attore entra in contatto con la figura di Monsignore. “Egli intorno agli anni Trenta capì – spiega Bertorelli sull’Ancora – che per gli ammalati, il poter condividere le proprio sensazioni, il poter parlare con chi si trovasse nella stessa situazione era fonte di inaspettata forza e coraggio. E che questa condizione fraterna accelerava il processo di guarigione e di superamento della sofferenza stessa”.
Durante l’incontro interverranno con l’autore: Giuliano Bono, medico, Guido Davico Bonino, critico letterario e teatrale, Alberto Gozzi, drammaturgo e scrittore e Paolo Peretti, psicologo clinico e psicoterapeuta. A seguire sarà proiettato il film “Inferno dentro” di Silvio Maestranzi.

Pubblicato il 20 aprile 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille