Pellegrinaggio a Fatima dal 7 all’11 dicembre 2017

 

Luigi Novarese è noto come l’apostolo degli ammalati. Ma questa definizione è inscindibile dal suo rapporto di devozione speciale alla Madonna da cui trova l’ispirazione e la forza per la realizzazione della sua intera opera.
Proprio sulle orme del beato, lo scorso ponte dell’Immacolata Concezione, un gruppo di 54 persone del CVS di Piemonte, Valle D’Aosta e Lombardia hanno realizzato un pellegrinaggio davvero preparato, atteso e sentito. La meta, in quest’anno così speciale non poteva essere che uno dei luoghi in cui la Madonna è apparsa: Fatima. Siamo stati chiamati ad uno ad uno, ad “andare oltre il Santuario” – queste sono le parole che hanno dato inizio al nostro pellegrinaggio – per “scoprire e apprezzare la testimonianza dei Pastorelli, che hanno saputo donarsi completamente a Dio per la salvezza dell’umanità”.

Il pellegrinaggio è il momento conclusivo di un percorso di preparazione spirituale ed organizzativo durato mesi, dove è stato concepito il canto “Consacrazione”, ispirato dalla preghiera scritta dal beato Novarese a Fatima nel 1968, diventato poi il vero e proprio inno e preghiera del Pellegrinaggio.
Fatiche e disagi scompaiono quasi per incanto quando ci si ritrova di fronte ai luoghi chiave del pellegrinaggio: alle tombe di Francesco, Lucia e Giacinta, alla Cappellina delle apparizioni, nel vasto spazio circolare della nuova chiesa destinata ad accogliere le messe internazionali, o nei luoghi dove tutto questa splendida vicenda ha avuto inizio, tra le rocce e i luoghi dove l’Angelo è apparso e nelle case dei Pastorelli.
Infine è bello sapere che come CVS abbiamo una Casa anche lì, voluta dal nostro fondatore, un luogo accogliente in cui abbiamo potuto raccoglierci intorno alla comunità locale e continuare a meditare e riflettere in modo comunitario sulla nostra presenza e partecipazione a queste giornate.

“Due richiami…”, il primo richiamo, relativo all’anno delle apparizioni (1917), è quello che ci fa Maria, che si rivolge in modo delicato e materno verso i pastorelli, chiedendo loro grandi sacrifici per il bene dell’umanità. Il secondo richiamo è quello rivoltoci dal Beato Luigi Novarese, con la fondazione del CVS (1947) ci offre un apostolato unico nel suo genere.
“…un solo scopo” (2017) Il messaggio compreso da noi pellegrini, al termine di questo pellegrinaggio, sull’esempio di suor Lucia, e i santi Francesco e Giacinta Marto, possa arrivare a tutto il mondo.

Pubblicato il 20 dicembre 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille