Don Pietro è tornato alla Casa del Padre

 

Oggi pomeriggio, lunedì 21 maggio, alle 16.30 presso il Duomo di Montichiari, Brescia, si terrà l’ultimo saluto al nostro caro don Pietro che ha raggiunto la Casa del Padre sabato scorso, all’età di 97 anni.
Nato a Chiari nel 1920, il 19 dicembre aveva festeggiato i 75 anni di sacerdozio. Entrò nella Comunità dei Silenziosi Operai della Croce nel 1982, affascinato dalla figura e il carisma del beato Luigi Novarese. “Quando lo ascoltai – raccontava don Pietro – mentre spiegava agli ammalati che potevano essere apostoli del Signore anche seduti in carrozzina o sdraiati su una barella, capii che dovevo percorrere con lui la mia strada”.

Coadiutore a Cossirano, nel ’52 don Bonfadini divenne vicerettore di teologia e poi superiore del Seminario di Brescia. Dal 1964 al 1982 è stato parroco della chiesa di Cristo Re, a Brescia. Assistente diocesano del CVS di Brescia per decenni, ha predicato per tanti anni agli Esercizi spirituali a Re, oltre a essere sempre presente ai pellegrinaggi a Lourdes organizzati dal CVS di Brescia.
Fino all’ultimo respiro don Pietro ha continuato a dedicare tutto se stesso agli ammalati. Capacità di ascolto, carattere amabile, una fede limpida unita alla bonaria ironia capace di regalare battute di spirito e trasmettere serenità in chi lo ascoltava, erano tra le sue qualità più apprezzate.
La Comunità dei Silenziosi Operai della Croce e il Centro Volontari della Sofferenza si stringono nel dolore e nel ricordo del loro amato fratello.

Pubblicato il 21 maggio 2018

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille