Fascino a rotelle

 

Si può ironizzare sulla disabilità? La risposta è sì. A darne prova, la “Compagnia in valigia” di Palermo, con lo spettacolo teatrale Fascino a rotelle, la commedia che sarà presentata sabato 22 settembre a Scicli, in provincia di Ragusa.
“E’ una storia divertente – si legge nella presentazione dello spettacolo – che racconta la disabilità con naturalezza e delicatezza, narrando la vita di due coniugi: Marta, che ha una disabilità motoria, e di suo marito Luigi.
La storia inizia con un trasloco e le difficoltà a cui una persona con disabilità deve andare incontro. Attraverso una trama ricca di colpi di scena e di giochi di parole divertenti, l’autore vuole sensibilizzare al tema della disabilità e rompere le convenzioni sociali che dipingono i disabili come persone da compatire.
“L’idea – spiega il regista e attore Dario Scarpati – è nata quando un signore, vedendo la nostra amica Simona Petaccia, giornalista e presidente della onlus Diritti Diretti, dopo aver assistito ad un suo intervento durante un convegno sul turismo accessibile, le ha esclamato: ‘che fascino a rotelle!’; individuato il titolo, mi sono ispirato proprio a Simona, alla sua grinta e allegria”.
Durante lo spettacolo gli attori stessi hanno dovuto imparare un nuovo linguaggio del corpo, dovendo recitare su una sedia a rotelle o relazionandosi, dal punto di vista scenico, con persone disabili.

Pubblicato il 21 settembre 2018

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille