Medicina delle fragilità

 

Tra gli organizzatori del Convegno tenutosi giovedì 13 ottobre a Villadossola (VCO), c’erano anche i Silenziosi Operai della Croce. Il titolo dell’incontro, in collaborazione con l’Asl provinciale e altre associazioni che operano sul territorio, era “Medicina delle fragilità: aspetti bioetici”. Il culmine dell’appuntamento è stata la lezione magistrale del professor Antonio G. Spagnolo, Direttore dell’Istituto di Bioetica e Medical Humanities, Professore Ordinario di Bioetica e Medicina Legale e delle Assicurazioni presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli” Università Cattolica Sacro Cuore, Roma che ha parlato dei “Problemi etici del prendersi cura della persona fragile nei diversi setting”.
«Il nostro padre fondatore, il beato Luigi Novarese – ha detto sorella Mara Strazzacappa, medico geriatra della Casa di cura “Mons. Luigi novarese” di Moncrivello (VC) – ci ha insegnato a promuovere la persona sofferente in tutta la sua complessità, rendendo il malato soggetto attivo nella famiglia, nella società e nella comunità cristiana».

Pubblicato il 18 ottobre 2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille