Tutti in piedi

 

Dal 27 settembre, nelle sale cinematografiche italiane c’è una nuova commedia che denuncia in modo esilarante le problematiche che i disabili devono affrontare a causa delle barriere architettoniche ancora troppo presenti nella nostra società.
Il film, francese, è del regista Franck Bubosc e racconta la storia di Jocelyn, interpretato da Franck Dubosc, un playboy che per rimorchiare ha sempre fatto credere di essere un altro, e che si ritrova per caso a fingersi paraplegico per conquistare una bella ragazza, Florence (Alexandra Lamy). Il caso vuole che la ragazza abbia una sorella davvero paraplegica, Elsa Zylberstein, oltre alla compagnia di amici disabili. Ecco che allora le cose si complicano.
Attraverso espedienti divertenti, Jocelyn dovrà utilizzare la sedia a rotelle e atteggiarsi in modo più naturale possibile per essere convincente nella parte del disabile. La critica ha accolto il film con entusiasmo. Riuscirà la pellicola a rispettare le attese?

Pubblicato il 26 settembre 2018

 

1 Commento

  1. di Maurizio di Iulio 10/03/2018  7:56 Rispondi

    Oh, là....! (Un mio amico francese direbbe: "Et voilà!"): finalmente la recensione - ben fatta! -di un film pulito, simpatico e ricco di significati cristian. da capire bene ma sempre buoni e giustii: speriamo che, come dice l'autore dello scritto, sia veramente un lavoro riuscito e che venga visto da molti spettatori di buona volontà!
    Il vostro Amico e Fatello
    Maurizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille