Gesù ci dice coraggio

 

“Gesù ci dice coraggio”. Tweet di Francesco per la giornata di prevenzione dal suicidio. Il Papa ha messo l’accento sulla “consolazione di Dio che sostiene” in questo tempo di pandemia che sgretola le certezze. L’allarme di esperti e associazioni, che stimano un aumento dei suicidi legati al lockdown e alla crisi economica. Telefono Amico: raddoppiate le richieste di aiuto

Si è svolta giovedì 10 settembre La Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio.
Papa Francesco, tramite un tweet ha detto: “Oggi, nel dramma della #pandemia, di fronte a tante certezze che si sgretolano, di fronte a tante aspettative tradite, nel senso di abbandono che ci stringe il cuore, Gesù dice a ciascuno: “Coraggio: apri il cuore al mio amore. Sentirai la consolazione di Dio, che ti sostiene”.

Il valore sacro di ogni vita
Il Papa ha ricordato quindi la sacralità e l’inviolabilità di ogni vita, che è sempre degna di essere vissuta, e ha posto l’accento sulla forza della fede e sulla vicinanza fraterna alle persone più vulnerabili, che sono state colpite dalle conseguenze sociali, sanitarie ed economiche della pandemia da coronavirus.

800 mila morti nel mondo ogni anno
Il suicidio resta dunque un enorme problema di salute pubblica, che riguarda persone di ogni età, sesso e classe sociale. “Circa 800 mila persone muoiono ogni anno per suicidio, una persona ogni 40 secondi; è la seconda principale causa di morte tra i 15-29 anni a livello globale e si verifica in tutte le regioni del mondo”, ricorda il professor Gabriele Sani, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Psichiatria Clinica e d’Urgenza del Policlinico Universitario Gemelli, in occasione della Giornata istituita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Secondo l’esperto, i fattori di rischio per il suicidio includono esperienze di perdita, solitudine, discriminazione, rottura di una relazione, problemi finanziari, dolore e malattia cronici, violenza, abusi e conflitti o altre emergenze umanitarie.

[Fonte: Vatican News]

Pubblicato il 11 settembre 2020

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 
5xmille