Il 17 dicembre 1938, nella basilica di San Giovanni in Laterano in Roma, il diacono Luigi Novarese viene ordinato presbitero da S.E. mons. Luigi Traglia, vescovo titolare di Cesarea, che sarà poi il vicegerente di Roma.

Ecco avverarsi quanto si poteva già intuire dal sogno fatto a tredici anni, quando alla domanda fatta alla Madonna: “Sarò prete? Ella sorrise, ma non rispose!”. Questo avvenimento straordinario per la sua vita, mons. Novarese potrà condividerlo solo con i suoi amici di Roma; dalla sua diocesi nessuna presenza e al momento dell’ordinazione erano assenti anche i suoi famigliari. I suoi genitori, dal Cielo, gioirono con lui. A loro il beato Luigi dedicherà la sua prima messa.