Riempi quelle ore di ozio forzato con sane letture, con discorsi elevati, con piccoli esercizi di volontà. Sviluppa in quelle ore di ozio un’idea forza, una per settimana e ti troverai in breve forte ed irrobustito. Ricorri alla preghiera, resta vicino all’Immacolata e guarda Gesù che sta per essere crocifisso che ti invita alla fedeltà nella prova.

Lo so che non tutte le battaglie sono vittoriose, la battaglia è fatta a base di lotta, di passi compiuti in avanti e magari anche un po’ all’indietro, ma quel che conta è la vittoria finale, per quella si riporta “dolorosissima corona”. Chiunque tu sia, o fratello sofferente, qualunque siano le cicatrici dell’anima tua e le tare ereditarie della tu a vita, qualunque sia la malattia che tu abbia e qualunque l’ambiente che ti accoglie, sappi che, se vuoi, puoi essere puro. Tutto sta a volere. La parola “impossibile” è delle anime deboli, che hanno paura di lottare, anzi, che non vogliono lottare.  Dinanzi all’Immacolata emetti il tuo proposito: voglio essere puro. Ripeti questa frase decine di volte, mentalmente, adagio, con gli occhi chiusi. Sentirai come una nuova forza impadronirsi di te e come tale proposito scende profondo nel cuore.

Una volta fatta questa decisione, fa morire di anemia la tua fantasia, ossia non nutrirla con stampa o discorsi cattivi.

Nutri in te pensieri elevati e avanti nel servizio della causa santa a cui sei chiamato, sotto la guida della celeste Condottiera, la Vergine Maria.

Non badare nemmeno più alle tue eventuali cadute, non ne vale la pena.

Chi cammina può essere che inciampi e cada, soltanto chi sta continuamente in terra non può cadere.

La grazia di Dio sia la tua forza; “tutto posso in colui che mi dà la forza” (Fil 4, 13) dice San Paolo; certamente che è più facile assecondare la corrente che andare contro, ma la tua vita è una “milizia” alla sequela di Cristo […].

Il mondo ha bisogno dell’ossigeno che emana dai cuori puri.

Non evitare. Imita Gesù nell’accettazione che espia per sé e per gli altri, combatti con Maria Santissima per difendere Gesù in te ed attorno a te.

Cesserà la bufera. Anche quelli che non ti comprendono finiranno con l’ammirare tanto coraggio. Poco per volta la nebbia si dirada e il sole del candore brillerà in tanti cuori.

Se il sole del candore ritorna in tante anime, oh, allora finalmente ci saranno anche più fari sparsi nel mondo fari che, nella continuazione del Cristo appassionato che rappresentano, non mancheranno di orientare tante altre anime a Dio.

 

[Beato Luigi Novarese – da una sua Via Crucis inedita]