Ha inizio la trasmissione “Quarto d’ora della serenità” alla Radio Vaticana

Il Santo Padre allora affidò direttamente a Don Novarese la rubrica radiofonica settimanale “Quarto d’Ora della Serenità” per tutti gli infermi che iniziò il 7 ottobre 1949.

Don Novarese si trovò in diretta davanti ai microfoni della Radio Vaticana in veste di regista e di speaker con il solo aiuto del tecnico alla consolle. Anche per la ventilata Udienza del Santo Padre agli ammalati Mons. Montini chiese un appunto a Don Novarese ed il Santo Padre si disse felicissimo di concederla nella Basilica Vaticana in data 26 ottobre 1949, e preparò il discorso. Don Luigi Novarese ebbe così la gioia di annunciare nella sua prima trasmissione alla Radio del 7 ottobre la prossima Udienza del Santo Padre ad alcune migliaia di ammalati di Roma. La notizia ebbe una felice risonanza anche fuori Roma e vari ammalati scrissero a Don Novarese di poter venire anche da fuori Roma per partecipare. Ma il venerdì seguente, 14 ottobre, Don Novarese dovette dare una smentita: “l’Udienza degli ammalati è stata sospesa per ragioni tecniche”. E quali erano? Certo non furono dette per Radio. Il protocollo non contemplava un’Udienza del genere, mai concessa ad ammalati. Il 18 ottobre seguente il Santo Padre ricevette in Udienza Don Novarese e presente S. E. Mons. Montini lo esorta a continuare l’apostolato dei Volontari della Sofferenza senza lasciarsi abbattere dalle difficoltà. Il discorso preparato lo avrebbe pronunciato per Radio per tutti gli ammalati del mondo.

[Fonte: Summarium super dubio – Causa di Beatificazione Mons. Luigi Novarese]